Torna su
TELEFONO: +39 0737 786302

Scrivere bene l’oggetto di una email

L'oggetto delle email: chi ben comincia...

Il successo di una campagna di email marketing comincia da un buon oggetto email.

Come facciamo a scrivere oggetti irresistibili?

Anche quando scriviamo l’oggetto di una mail possiamo applicare lo stesso metodo, cosiddetto delle 4 U, che usiamo nella scrittura di una buona headline.

Un oggetto email per farsi leggere deve essere:

  1. Useful – stiamo dicendo qualcosa di davvero utile per il lettore?
  2. Ultra specific – stiamo dicendo qualcosa di specifico e concreto?
  3. Unique – stiamo dicendo qualcosa di notevole?
  4. Urgent – stiamo stimolando il bisogno di leggere subito il messaggio?

Nel caso del quarto elemento, be urgent, usiamolo solo quando effettivamente esiste l’urgenza.

Se ad esempio la dem propone un’offerta imperdibile o uno sconto valido solo per pochi giorni o solo per un numero limitato di utenti (ad esempio i primi 100), scriviamolo chiaramente nell’oggetto e creiamo urgenza in chi legge, così che il nostro destinatario non perda l’occasione e percepisca davvero come un valore il nostro messaggio.

Oltre alle 4 U ci sono altri aspetti da considerare quando scriviamo l’oggetto di una email. Vediamoli di seguito.

Chiarisci subito chi sei

Il destinatario deve poter riconoscere a colpo d'occhio che sei una fonte attendibile, utilizza lo stesso nome mittente o inizia l’oggetto della mail allo stesso modo, ad esempio:

[BusinessFinder News] Come promuoverti sul web.

Evita di usare certe parole

Alcune parole nell’oggetto possono attivare i filtri antispam, così pure l’uso del maiuscolo o di punti esclamativi ripetuti. Affidiamoci ad un buon software di controllo anti spam per non rischiare che la nostra comunicazione sia etichettata come spam.

Breve è meglio

Rifacendoti agli elementi iniziali, un oggetto utile e specifico funziona molte meglio di un oggetto generico e che non comunica alcunché di valore per chi legge. Se è anche breve e si riesce a leggere tutto per esteso nella linea dell’oggetto è l’ideale.

L’ingrediente segreto

Se vogliamo che i nostri messaggi email vengano letti, l’ingrediente segreto è creare fiducia in chi ci legge e impegnarci per mantenerla e addirittura farla crescere. In questo modo se anche l’oggetto della nostra email non sarà scritto in maniera proprio eccellente, tuttavia il messaggio verrà letto perché il destinatario nutre fiducia nei nostri confronti, un po’ come il vecchio compagno di scuola che ha sempre qualcosa di interessante da dire…

Liberamente tratto da «The Three Key Elements of Irresistible Email Subject Lines di Brian Clark»

Lucia Picciaiola

Resp. Comunicazione BusinessFinder

, ,