Torna su
TELEFONO: +39 0737 786302

Email Marketing: canale di relazione con i propri clienti

Ad ogni utente la sua email

In base al ciclo di vita del cliente, possiamo distingure 3 diverse tipologie di email:

  1. Email di Benvenuto

    E' quel tipo di email che mandiamo quando ad esempio l'utente  acquista on line per la prima volta sul nostro shop o si iscrive alla newsletter o si registra al sito. Nella email di benvenuto solitamente ringraziamo l'utente per la sua iscrizione e, nel caso di una newsletter, descriviamo anche in breve cosa riceverà da noi: news di settore, promozioni, risorse gratuite, inviti ad eventi, ecc... Possibilmente includiamo nella welcome email un'offerta iniziale, appunto di benvenuto. Ad esempio possiamo offrire un 10% di sconto sul primo acquisto o nel caso in cui l'utente abbia già effettuato un primo acquisto, possiamo riservargli un beneficio sulla prossima spesa: spedizione gratuita, sconti, un omaggio, ecc...

  2. Email di conversione

    Questo tipo di comunicazione ha lo scopo di convincere l'utente a compiere una certa azione da noi desiderata: comprare on line, registrarsi, scaricare un catalogo e così via. Proponiamo un'offerta davvero interessante ed irrinunciabile per l'utente e limitiamola nel tempo, così da creare l'urgenza e la "paura" di perdere l'occasione del risparmio e del possesso di quel determinato bene.

  3. Email di ritorno

    Molti utenti sono iscritti ad un sito o ad una mailing list ma non hanno mai interagito con l'azienda, non hanno mai comprato, non hanno mai fatto una qualche azione, sono cioè utenti inattivi. Dobbiamo allora risvegliare, per così dire, questa tipologia di utenza. La soluzione? Creare una promozione ad hoc studiando, anche in questo caso, un'offerta irrinunciabile e fargli capire che è un cliente importante per noi.

Personalizzare i messaggi della tua campagna di email marketing in base al rapporto che sussiste tra azienda e persona/consumatore, ci permetterà di costruire un rapporto diretto e di fiducia con i clienti attuali e potenziali.

Liberamente tratto da «Email Marketing for life»

, ,